Oceania
21 Nov 2017

Con Oceania si intende il continente che comprende Polinesia, Melanesia, Micronesia, Australia e Nuova Zelanda; un sinonimo di Oceania è Continente Nuovissimo, nome che deriva dal fatto che, eccetto l’Antartide, fu l’ultimo ad essere scoperto dagli europei.

In senso stretto, Oceania è un termine utilizzato per indicare l’insieme della Polinesia, Melanesia e Micronesia, una suddivisione poco scientifica adottata da Jules Dumont d’Urville nel 1831. Deve il suo nome dalla parola greca okeanòs, ωκεανός, oceano. La ripartizione tradizionale dell’Oceania, utilizzata anche dalle Nazioni Unite per dividere il mondo in macroregioni, divide quindi il continente in: Australia e Nuova Zelanda | Micronesia | Melanesia | Polinesia
I geografi e i linguisti preferiscono invece utilizzare una divisione in due sole regioni individuate in base a criteri geografici, botanici, zoologici, culturali e linguistici.

Oceania Vicina, in giallo. Oceania Lontana, in rosso. Queste due zone sono: Oceania vicina, che comprende l’Australia, la Nuova Zelanda, l’isola della Nuova Guinea e gli arcipelaghi vicini, e l’Arcipelago delle Isole Salomone
Oceania lontana, che comprende la Polinesia, la Micronesia e la Melanesia.
L’Oceania è il più piccolo dei continenti per terre emerse, e il penultimo per popolazione, dopo l’Antartide, con circa 30 000 000 di abitanti.