28 October 2017

ph. Damon Kim

/

20 September 2017
17 September 2017

Seul (anche Seoul, pronuncia italiana /se’ul/; in coreano 서울특별시, Seoul Teukbyeolsi ascolta; vecchi nomi Gyeongseong, Hanyang, come nome breve 서울, Seoul, pronuncia /sʌ.ul/) è la capitale della Corea del Sud.

Situata nel nord-ovest del Paese, poco più a sud della zona demilitarizzata coreana, sul fiume Han, la città è il centro politico, culturale, sociale ed economico più importante dello Stato.

Sede delle multinazionali che operano nel Paese, come capitale della Corea del Sud rappresenta una delle più forti economie mondiali ed è il simbolo visibile di quello che viene chiamato il “miracolo del fiume Han”, riferito agli enormi progressi nel campo dell’economia sudcoreana negli ultimi decenni.

Secondo i dati del servizio demografico ONU l’area urbana di Seul contava 9,7 milioni di abitanti nel 2007, occupando il ventiduesimo posto nella classifica delle città più popolose. I dati cambiano notevolmente se si prendono in considerazione l’area metropolitana di Seul, tra cui il maggiore porto, Incheon, e il più grande centro residenziale, Seongnam, con i quali arriva fino a venticinque milioni di abitanti. L’alta densità abitativa le ha permesso di diventare una delle città più “cablate” dell’economia informatica globale. Il traffico intenso e l’inquinamento industriale hanno spinto il governo metropolitano a prendere severi provvedimenti di natura ecologica, soprattutto per quanto riguarda la lotta contro lo smog e l’inquinamento idrico. A seguito di tali misure la situazione è migliorata, ma resta problematica.