3 Dic 2017

/

il grande fotografo lavora con un occhio di riserva: quel che la macchina gli mostra o gli rivela gli impedirebbe, con occhi normali, di vedere. Nei maniaci di fotografare tutto in giro per il mondo o nelle famiglie non c’è nessun occhio che veda: il loro è scatto di ciechi. Erich Fromm considera il fotografare come un surrogato del vedere. Ma può anche essere questo: un modo di negare la vita, di distruggere il mondo. La Polaroid è un’arma da serial killer_ Guido Ceronetti